Pixel di Facebook:
Scopri la Romagna!
arco-di-augusto-tramonto-rimini

Scopri la Romagna!

Vieni a visitare l’entroterra riminese con i suoi borghi affascinanti intrisi di storia e cultura e la sua ricca natura sconosciuta a molti; ti meraviglierai della bellezza del nostro entroterra e improvvisamente ti dimenticherai dell’idea che Rimini sia solo mare e divertimento.

Itinerari e visite guidate senza alcun pensiero!

Contattaci a info@hotelamoha.it per un preventivo su misura!

Ecco le date:

DAL 18 MARZO AL 30 SETTEMBRE 

 

° LUNEDI’

Mattina o pomeriggio : VERUCCHIOimages

Sera : BORGO SAN GIULIANO

 

°  MARTEDI’

CICLOVisita ai luoghi della Rimini Romana.
Una visita COMPLETA per scoprire, oltre ai luoghi universalmente conosciuti ed apprezzati, anche quelli
‘meno’ importanti e nascosti .
Quindi oltre ai classici Ponte di Tiberio, Arco d’Augusto, Domus del Chirurgo (esterno), Piazza Tre Martiri, Anfiteatro scopriremo anche: Porta Montanara, una grande vasca per la decantazione dell’argilla, l’ultimo miliario romano della Via Flaminia di cui percorreremo ovviamente l’ultimo miglio, il bivio tra Via Emilia e Popilia, tracce del Teatro Romano.

 

°  MERCOLEDI’

Sera/Notte escursioni al Chiar di Luna (sperando che ci faccia compagnia !!)
ESCURSIONI ULULANTI 😉

 

°  GIOVEDI’

Mattina/Pomeriggio RAVENNA santarcangelo

Passeggiata alla scoperta della capitale di Romagna, con tutte le sue chiese ed i suoi mosaici partimonio
dell’umanità Unesco.

Sera RIMINI CLASSICA

Passeggiata nei luoghi grazie ai quali possiamo considerare Rimini una città d’arte: quelli della Rimini Romana, il Tempio Malatestiano, CastelSismondo.

 

°  VENERDI’

Mattina/Sera CICLOVisita Felliniana

I luoghi vissuti e frequentati dal grande regista, quelli ricostruiti nei suoi film, i personaggi unici ed irripetibili.

Pomeriggio RIMINI CLASSICA

 

°  SABATO

Mattino/Pomeriggio  Pennabilli

Visita guidata al paese in cui è nata la dinastia Malatestiana che, oltre ad avere luoghi di epoca rinascimentale degni di nota, ci consentirà di ammirare gli angoli poetici creati dal poeta e sceneggiatore Tonino Guerra (Orto frutti dimenticati, le meridiane, mosaici sparsi per il paese, santuario dei pensieri, la casa dei mandorli, l’angelo coi baffi) e non solo.